Today is 2021/10/23
The time is 05:54:40am
ott
14 Dicembre

Buone pratiche per sistemi di sanità digitale intelligente

Lunedì 14 dicembre dalle ore 15.00 alle 17.30, le voci di qualificati specialisti e professionisti si confronteranno sul tema Buone pratiche per sistemi di sanità digitale intelligente nell’ambito del progetto Interreg Italia – Slovenjia ISE-EMH.

Il seminario – ospitato nell’Auditorium “Cesare De Michelis” di M9 – Museo del ’900 – sarà trasmesso live sulla piattaforma Zoom. Coordinata da Franco Scolari, direttore generale del Polo tecnologico di Pordenone, la videoconferenza prevede gli interventi di:

  • Flavio Rizziolo (Università Ca’ Foscari di Venezia) che si soffermerà sulle opportunità e gli sviluppi futuri del portale di medicina ISE-EMH;
  • Ivana Truccolo (Associazione di Volontariato Angolo di Aviano), che, nell’ambito della gestione telematica del paziente, parlerà della “Centralità del paziente nell’era digitale, ovvero strumenti per conciliare Digital e Medical Humanities”;
  • Vincenzo Canzonieri (CRO di Aviano), che si soffermerà sulla “Telepatologia nel paziente oncologico”;
  • Rossella Gratton (Burlo Garofalo di Trieste), che presenterà una relazione dal titolo “Approccio multidisciplinare integrato basato su IT per la gestione dei pazienti dermatologici”;
  • Giuseppe Opocher (IOV di Padova), che interverrà sulla “Telemedicina IOV al tempo di Covid-19” nell’ambito della sezione sulla telemedicina in oncologia.

L’ultima sezione della videoconferenza, dedicata ai cluster regionali, agli incubatori e alle aggregazioni per il settore medicale, sarà sviluppata da:

  • Elena Curtopassi (ENSA e Regione del Veneto), che discuterà di “Sinergie e opportunità della rete ENSA e della Regione del Veneto – Unità Organizzativa Rapporti UE e Stato Sede di Bruxelles – nel contesto della nuova programmazione”;
  • Diego Bravar e Costanza Conti (Biovalley Investments Spa e Bio4dreams Spa) che si soffermeranno sui “Nuovi approcci alla raccolta di Big Medical Data e/o di bioimmagini con tecnologie avanzate (IoT), da elaborare con algoritmi di Intelligenza Artificiale”.