Salta al contenuto principale

Art Night 2019: nel Chiostro M9 l'installazione sonora di V.E.R-V.

Per il quarto anno consecutivo M9 partecipa alla Art Night Venezia, confermando la collaborazione con l’Università Ca’ Foscari e il Comune di Venezia.
Per l'occasione, sabato 22 giugno dalle ore 18 alle 22 sarà possibile visitare il Museo del ’900 con biglietto ridotto (la biglietteria chiuderà alle ore 21). Ma non finisce qui: nel Chiostro M9 sarà allestita l’installazione multimediale Membrane, realizzata dall’associazione culturale V.E.R-V. 

Il pubblico sarà protagonista di una installazione sonora interattiva che trasforma uno degli spazi più rappresentativi del Distretto M9 in un luogo di improvvisazione musicale e di ascolto. I pilastri di sostegno alla copertura del Chiostro saranno trasformati da una “microfonazione custom” in grandi strumenti percussivi aperti all’interazione e predisposti per essere “suonati” dai visitatori di ogni età. La manipolazione digitale e una opportuna diffusione nell’ambiente circostante configurano questa installazione come una conversione dell’elemento architettonico in una superficie musicale in grado di prestarsi a diversi tipi di fruizione, attraverso una modalità ludica e collettiva, in cui il pubblico sarà invitato a suonare liberamente, accompagnato da una risposta sonora.

Dalle ore 21 inoltre l’installazione sarà arricchita dalla presenza del percussionista Raul Catalano, che guiderà l'interazione con lo strumento sonoro per un’improvvisazione collettiva.  

V.E.R-V. (Venice Electroacoustic Rendez-Vous) nasce tra le mura del Conservatorio “Benedetto Marcello" di Venezia e diventa associazione culturale nel 2019 grazie al confluire di compositori, musicisti e artisti visivi interessati ad esplorare, attraverso una piattaforma operativa indipendente, nuove modalità di ricerca e produzione artistica con particolare riferimento all’ambito sonoro/performativo. Le collaborazioni recenti includono l’Università Ca’ Foscari, l’etichetta discografica 19’40”, le associazioni veneziane Biennale Urbana, Live Art Cultures, Pas-e, il Padiglione Francese della Biennale Arte 2017, il centro di ricerca e produzione musicale AGON di Milano e la Buchmann-Mehta School of Music dell’università di Tel Aviv. Queste esperienze di networking hanno permesso di concentrare le attività del 2019 sull’attivazione di nuove reti nel territorio veneziano, in una prospettiva di valorizzazione delle professionalità tecniche e artistiche della città metropolitana. Gli artisti coinvolti nel progetto Membrane sono Claudio Bellini, Emanuele Frison, Giovanni Dinello, Riccardo Sellan, Emanuele Wiltsch Barberio.

Raul Catalano si è laureato in Filosofia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. In seguito ha ottenuto il diploma in Batteria e percussioni jazz presso il Conservatorio di Venezia. È membro dell’ensemble Elettrofoscari, nato dal laboratorio sull’improvvisazione diretto dal professor Daniele Goldoni.