Salta al contenuto principale

Colapesce a M9 con lo spettacolo "Isola di Fuoco"

Sabato 22 dicembre, alle ore 21, nell’Auditorium M9 andrà in scena Isola di Fuoco, spettacolo ideato dal cantautore siciliano Colapesce.

Non un normale show di canzoni, ma un vero e proprio concerto per visioni in cui la musica si fonde con le immagini, i suoni, i rumori e le parole del regista palermitano Vittorio De Seta”. Così Colapesce - all’anagrafe Lorenzo Urciullo - descrive la sua Isola di Fuoco.

Nello spettacolo, la musica incontra le immagini di Vittorio De Seta, padre del documentario italiano che con tanta poesia riuscì a cristallizzare tradizioni, usanze e riti del Sud Italia. “Isola di fuoco” è il titolo di uno dei suoi film più suggestivi, girato a Stromboli, con il quale fu premiato al Festival di Cannes nel 1955.

Mi sono immerso per settimane negli incredibili documentari e lungometraggi di Vittorio De Seta insieme ai miei amici Mario Conte (artista/producer) e Federico Frascherelli (regista/cinefilo)": racconta Colapesce. “Abbiamo sonorizzato parte dei suoi lavori e inseriremo delle versioni esclusive di alcune mie canzoni riarrangiate appositamente per l'evento.”

Sin dalla pubblicazione del suo primo album da solista, Un meraviglioso declino, Lorenzo Urciullo si è imposto nella nuova scena cantautoriale italiana attraverso una scrittura limpida ed evocativa, un amore dichiarato per la Sicilia - sua terra natia - e una particolare attenzione al rapporto della sua musica con l’immagine video. Tutti elementi non a caso presenti e fusi in questo evento per costruire un dialogo tra parole e immagini, documenti e musica o, forse, tra due modi differenti di narrare la Sicilia e il mondo.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.