Salta al contenuto principale

Artisti e scienziati raccontano gli oceani in M9

Venerdì 11 ottobre apre negli spazi dell'ex Convento del distretto M9 L’arte delle Scienze Marine - Gli oceani ritratti da artisti e ricercatori, un progetto espositivo nato dalla collaborazione tra 21 ricercatori del Consiglio Nazionale Ricerche - Istituto di Scienze Marine e altrettanti studenti dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, e coordinato dal DVRI - Distretto Veneziano Ricerca e Innovazione in collaborazione con Science Gallery Venice e M9 District.

La mostra presenta una serie di opere realizzate a partire da articoli scientifici scritti dai ricercatori coinvolti: l’esposizione offre dunque l’opportunità di intraprendere un viaggio tra arte e scienza. Nata da un call per artisti indetta lo scorso marzo in occasione del World Oceans Day - iniziativa riconosciuta dalle Nazioni Unite fin dal 2008 che si pone come obiettivo di informare e coinvolgere i cittadini nella conoscenza e tutela degli ambienti marini e costieri - l'esposizione persegue i principi della divulgazione scientifica, dell'interdisciplinarietà e del dialogo intergenerazionale tra studenti e ricercatori.

Come scrivono i curatori Francesco Falcieri e Gabriella Traviglia nel catalogo dedicato: «La mostra è nata dalla volontà di far collaborare due realtà molto distanti tra loro, un Istituto di Ricerca - l’Istituto di Scienze Marine di Venezia - e un ente di formazione - l’Accademia di Belle Arti di Venezia-, creando un contesto in cui entrambe potessero esprimere il loro lavoro con metodologie innovative e che fosse un momento formativo per gli studenti coinvolti».

Visitabile fino al 25 ottobre, ogni venerdì l’esposizione sarà accompagnata  da un programma di attività di divulgazione scientifica con laboratori per bambini, talk e seminari. Inoltre, l’11, il 18 e il 19 ottobre a partire dalle 17.30 tutti gli artisti coinvolti saranno presenti nelle vesti di mediatori culturali per raccontare al pubblico la ricerca e la produzione artistica dietro le loro opere.

Un'anteprima della mostra sarà ospitata dall’Università Ca’ Foscari di Venezia venerdì 27 settembre in occasione della Notte Europea della Ricerca