M9 e Marina Bastianello Gallery presentano Temporaneo, nuovo atelier per artisti

Un nuovo atelier per artisti ha aperto le porte nel cuore del distretto M9. Si chiama Temporaneo ed è un'iniziativa congiunta di M9 e di Marina Bastianello Gallery, che ha da poco festeggiato il secondo anno di apertura della sede proprio all'interno del distretto.

“Temporaneo” si configura come uno spazio di ricerca e di produzione, un luogo di condivisione e dialogo, aperto alla cittadinanza, che, nei mesi di permanenza degli artisti, potrà osservare l'evolversi del loro lavoro (tutti i giorni dalle ore 15 alle 18; chiuso il martedì).

«Nei prossimi mesi intendiamo intensificare le azioni per e con le realtà più attive del territorio e le sue comunità, - spiega Luca Molinari, Direttore scientifico di M9 - Museo del ’900. - L’esperienza “Temporaneo” va proprio in questa direzione: dedicare uno spazio del Museo alle proposte di giovani sperimentatori, per sostenerne le attività e la ricerca. L’uso inedito di spazi del distretto ad oggi poco valorizzati continuerà nel 2021. La programmazione culturale e le scelte curatoriali che stiamo portando avanti intendono sfruttare tutte le potenzialità offerte dalle architetture di M9.»

Dal 16 dicembre l'atelier ospiterà due artisti:
Temporaneo Francesco Piva

Francesco Piva (Venezia, 1991) vive e lavora a Venezia. Nel 2016 si laurea in Nuove Tecnologie dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Negli anni della formazione sperimenta diversi linguaggi dell’arte contemporanea realizzando progetti fotografici, video, installazioni site-specific e installazioni sonore. Inizia così a indagare il paesaggio urbano, quello virtuale e digitale della rete e gli strumenti tecnologici del nostro tempo. Attualmente si dedica allo studio del paesaggio sonoro e a diverse pratiche e sperimentazioni con il suono. Nell’estate 2020 è tra in vincitori del bando per la residenza In-Edita – Art Studios DEDALO, a cura di Venice Galleries View a Forte Marghera (Mestre Venezia), a seguito del quale inizia a collaborare con Marina Bastianello Gallery. Durante la residenza realizza una composizione elettroacustica con i materiali raccolti, una mappatura del paesaggio sonoro di Forte Marghera.

TEMPORANEO Eva Chiara Trevisan

Eva Chiara Trevisan (Treviso, 1991) vive e lavora a Venezia. 
Compie i suoi studi all’Accademia di Belle Arti in Arti Visive a Venezia. Dopo una residenza a Matera (2017) decide di intraprendere un’esperienza all’estero a Pamplona (Spagna) al Centro de Arte Contemporanea de Huarte dove per tre mesi porta avanti la sua ricerca artistica basata sulla ricerca dell’Io, del tempo, delle contemplazione e della trasmutazione.
 Torna a Venezia vincitrice assegnataria di uno degli atelier alla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia per l’anno 2018/2019. Nell’estate 2020 è tra in vincitori del bando per la residenza In-Edita – Art Studios DEDALO, a cura di Venice Galleries View, a seguito della quale inizia a collaborare con Marina Bastianello Gallery, Mestre.